Menu

Battle

Sono ormai diversi anni che siamo abituati ad ascoltare musica Hip Hop e siamo a conoscenza delle Battle. Le battle sono gare che si fanno tra i rapper in free-style ma anche tra ballerini.

Stessa modalità, parte la musica e bisogna improvvisare cercando di stupire i giudici e battere l’avversario.

Il film che propongo oggi ha proprio questo titolo.

La daysperience n°407 di oggi?

Battle.

Il film del 2018 di Katarina Launing racconta la storia di Amalia una ballerina scandinava.

Amalia vive con il padre in una sontuosa casa e frequenta il gruppo di ragazzi più benestanti del paese sia a scuola sia presso la migliore insegnante di danza.

Amalia non è una ragazza dotata di grande talento e viene spesso rimproverata dall’insegnante che la paragona spesso all’amica Charlotte più slanciata e abile nella danza.

Un giorno un ex-allievo della scuola si presenta per proporre un’opportunità ad una delle ragazze presso una prestigiosa scuola di Amsterdam dove lui ora insegna.

Di lì a un mese dovranno presentarsi a un provino e la migliore avrà la possibilità di vincere la borsa di studio di un anno.

Amalia è decisa a provarci ma contemporaneamente la sua vita agiata viene sconvolta dalla notizia della bancarotta del padre.

Amalia, ragazza un pò viziata è costretta a trasferirsi con il padre, che ha dissipato tutto il suo patrimonio in un investimento sbagliato, in un quartiere popolare.

Quando le sembra tutto perduto scopre un centro giovanile vicino la nuova casa dove i ragazzi si allenano nell’hip hop.

Qui conosce un ragazzo,Mikael e inizia a scoprire questo mondo della danza.

Il film è un chiaro riferimento al più noto Save the Last Dance. In quest’ultimo Sara riesce a superare la crisi esistenziale grazie all’unione di quello che era il suo vecchio mondo, ovvero la danza classica e il nuovo conosciuto nelle strade dei quartieri popolari.

Amalia farà piuttosto una scelta tra i due stili, di vita e di ballo.

C’è da dire che l’idea dell’unione tra danza classica e stile moderno è ancora più in là con gli anni.

Nella celebre scena finale di Flashdance Alex mescola proprio i due stili e attraverso la sua performance entra in una delle più importanti scuole del paese.

Bologna 2020-02-11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *