Menu

Botero

Fernando Botero è uno dei più grandi artisti viventi, nato a Medellin nel 1932.

Giovane artista colombiano vince un viaggio studio in Spagna dove entra in contatto con le opere di Goya e Tiziano, si recherà a Parigi e infine in Italia dove sarà affascinato dalle opere Rinascimentali.

Oggi sono andato a vedere la mostra dedicata al celebre artista a Palazzo Pallavicini.

La daysperience n°285 di oggi?

Botero.

Un corpus di 50 opere esposte nelle affascinanti sale di Palazzo Pallavicini. Disegni realizzati a tecnica mista e acquerello.

Sette sezioni su sette temi che l’artista ha scandagliato nella sua lunga carriera.

Dai nudi al circo, dal colore alla tauromachia. Le sale si succedono in un affastellarsi di personaggi, le linee tonde e morbide sono la cifra stilistica dell’autore.

Botero ha una passione personale per le donne magre ma quando le ritrae ricerca l’armonia dei volumi e delle forme e nella voluttuosità rintraccia nuovi canoni di bellezza e sensualità.

La stessa ricerca sui volumi viene applicata agli oggetti inanimati delle sue nature morte. Le grandi masse non distolgono l’attenzione dal dettaglio e il colore si amalgama con la forma per raggiungere un equilibrio che non necessita di ombreggiature.

La sublime ricerca di Botero tesa tra volumi e colore ritrae personaggi reali, filtrati dall’occhio dell’artista che, focalizza lo sguardo sulla plasticità del movimento e l’armonia del tutto, espressione onirica del suo viaggio, nelle arene e nei circhi, tra le strade e le campagne del Mondo che ormai lo conosce e lo ama.

In mostra fino al 26-01-2020

Bologna 2019-10-12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *