Menu

Butterfly

Oggi al Teatro Cinema Galliera hanno dato il documentario Butterfly. Il documentario è un ritratto dell’atleta Irma Testa. E’ un film di Alessandro Cassigoli e Casey Kauffman. In settimana era presente anche l’atleta e i registi alla prima ma purtroppo non c’ero e mi sono rifatto questo sabato.

La daysperience n°96 di oggi?

Butterfly.

Il documentario ha proprio questo nome ed è anche il “nome di battaglia” di Irma quando sale sul ring. Questo nome rappresenta questa ragazza, la forza di spiegare le ali per cercare un futuro diverso dal contesto in cui è nata.

Da Torre Annunziata una città bella e problematica dell’hinterland napoletano, Irma Testa grazie all’allenamento e alle capacità del suo maestro di vita e di ring Lucio Zurlo riesce ad arrivare in Nazionale e ad essere la prima donna pugile italiana a un’ Olimpiade.

Il documentario ripercorre i quattro anni di preparazione della gara della carriera. Un’immersione nel mondo di questa giovanissima ragazza che a soli 18 anni si ritrova al top della sua carriera sportiva ma con tanti problemi familiari alle spalle. E’ uno spaccato di vita commovente, a tratti divertente e sicuramente veritirero.

Irma combatte, si allena e cerca di superare le paure e le fragilità di adolescente. Arrivata alla gara decisiva incontra sul ring quella che poi sarà la medaglia d’oro di quell’olimpiade. Sconfitta, ritorna in Italia. La delusione, la volontà di riprendersi quegli anni persi ad allenarsi, la voglia di fare le cose da ragazza di 18 anni la allontanano dal ring per molto tempo. La Nazionale la rivuole ma Irma vive un disagio profondo, i problemi familiari, la passione per il pugilato e quello stato di incertezza che tanti giovani vivono.

Cosa fare?

Ritroverà la voglia di salire sul ring proprio grazie alle sue radici, gioia e dolore della sua vita. La famiglia , il primo allenatore e la sua città le danno fiducia, non può mollare, il talento non va sprecato. Irma ritorna ad allenarsi, la farfalla ha spiegato di nuovo le ali. Irma ha vinto la medaglia di bronzo agli Europei e attualmente si prepara per Tokyo 2020.


Bologna 2019-04-06

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *