Menu

Canova

La mostra di Canova a Napoli sta registrando grandi numeri. In questi giorni tra ponti e festività Nazionali, lunghe file al Museo Archeologico Nazionale per vedere le opere del celebre artista. Trovandomi nella mia città di origine in questi giorni non potevo perdermi questa esperienza.

La daysperience n°114 di oggi?

Canova e l’Antico.

Antonio Canova nasce nel 1757 a Possagno. E’ considerato il massimo esponente del Neoclassicismo in scultura. La mostra presenta il lavoro dell’artista in toto. Dai bozzetti preparatori ai gessi in scala reale fino alle opere in marmo vero e proprio. La mostra si distribuisce su due piani in cui è possibile osservare la sua variegata produzione artistica, bozzetti e dipinti ma anche alcune delle sue più celebri creazioni come Le Tre Grazie, arrivate dall’Ermitage di San Pietroburgo. Diversi prestiti dal famoso museo russo che conserva la più grande collezione canoviana al mondo.

Creugante – gesso
Demosseno – gesso
Le tre Grazie
Hebe

Canova giunge a Napoli nel 1780 qui lavora e ammira le antichità di Ercolano e Paestum. Ferdinando IV di Borbone chiede a Canova una statua ritratto che giungerà nel 1821 e che troneggia appunto nella nicchia del monumentale scalone del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Ferdinando IV di Borbone

Oltre alla mostra presente, visitare il Museo è una bellissima esperienza. Potete visitare la Collezione Farnese con le sculture provenienti dalle terme di Caracalla, i busti e i ritratti di epoca imperiale, le sculture della Campania romana e un grande apparato di affreschi e reperti provenienti dalle Case pompeiane. Potreste visitare il gabinetto segreto e scoprire il rapporto che gli antichi avevano con l’erotismo e la sessualità. Il Museo Archelogico Nazionale offre spunti di conoscenza e di riflessione per tutte le età mettendo a confronto l’Antico con il moderno, i percorsi sono infatti puntellati anche di opere recenti come la mostra che si sta svolgendo “Nel Vulcano. Cai Guo-Qiang e Pompei” .

Toro Farnese – Terme di caracalla
Eracle a riposo – Terme di Caracalla

Usciti da questa bellissima esperienza vi ritroverete nel cuore di Napoli e potrste andare a vistare altre bellezze di questa poliedrica città o gustare i prodotti tipici, famosi in tutti il mondo. Buona vista a tutti.

Napoli 2019-04-24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *