Menu

Copia Originale

E’ un film del 2018 di Marielle Heller. Il titolo in inglese è “Can you ever forgive me?”. Ri percorre la storia vera della scrittrice Lee Israel.

La daysperience n°124 di oggi?

Tra falso e originale.

L’appuntamento al Cinema Teatro Galliera mi ha regalato questa interessante visione. Un film candidato a diversi premi ma bistrattato dalla programmazione cinematografica.

Lee Israel è un scrittrice di talento, salita alla ribalta per alcune celebri biografie, non è riuscita però a trovare il coraggio di raccontare una sua storia. Ben presto l’oblio e i problemi economici. C’è bisogno di un’idea per sbarcare il lunario. Come sovente accade, le cose piovono dal cielo, mentre fa ricerca per una nuova biografia si imbatte in due lettere autografe del personaggio della sua ultima biografia. Riesce a venderle e da lì l’idea di mettersi nei panni di autori celebri per scrivere delle lettere con il loro stile e rivenderle ai collezionisti del settore. Inizierà un periodo florido di scrittura per la protagonista che riuscirà anche a rimettere in piedi la sua vita, grazie anche all’aiuto di un amico squattrinato. Questa nuova attività è decisamente illegale e ben presto Lee dovrà fare i conti con la legge.

Un film commovente e anche comico. Realistico e brutale, interpretato magistralmente da Melissa McCarthy, che uscendo dalle vesti comiche dimostra al mondo le sue grandi doti attoriali. Eccelsa anche l’interpretazione dell’amico fuori dagli schemi, interpretato dall’attore britannico Richard E. Grant.

Il fatto che sia una storia vera, rende questo film ancora più appetibile per i cinefili ed è decisamente un film che fa riflettere. Quando la copia supera l’originale? Un tema a lungo discusso anche in arte. Può una copia diventare un prodotto artistico di maggior pregio dell’originale a cui si “inspira”?

Bologna 2019-05-04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *