Menu

Dilettanti Geniali

Oggi sono ritornato al Padiglione dell’Eprit Nouveau quetsta volta era aperto per un interessante evento: Dilettanti geniali.

La daysperience n°313 di oggi?

Sperimentazioni artistiche degli anni Ottanta.

Lorenza Pignatti cura la mostra sugli artisti che negli anni ’80 a Bologna diedero un grande contributo alle sottoculture che influenzeranno la musica, l’arte, la moda e la cultura dei tempi a venire.

Nell’allestimento curato da Alessandro Jumbo Manfredini è possibile immergersi nelle sperimentazioni degli artisti che in vario modo nella città di Bologna si confrontarono con le ben più note creazioni di Londra Berlino e New York.

Dai fumetti del Gruppo Valvoline ( Lorenzo Mattotti, Daniele Brolli, Giorgio Carpinteri, Igort, Marcello Jori, Jerry Kramsky, Massimo Mattioli, Charles Burns) alle sperimentazioni del movimento Bolidista, dalla musica dei CCCP Fedeli alla linea alla collaborazione tra Massimo Osti e WP lavori in corso.

In piazza della Costituzione, nella fedele copia di uno degli edifici più famosi di Le Corbusier ci si può immergere a pieno nella cultura degli anni ’80 di Bologna che fece scuola a livello italiano e grazie alla figura di Francesca Alinovi fu portata anche oltre i confini nazionali.

Una mostra interessante per chi visse quel periodo ma anche per chi non lo ha conosciuto. Un’ ulteriore prova che non furono gli anni del disinteresse politico o dello strapotere dell’industria del consumo ma anche anni in cui si sperimentarono nuovi linguaggi. Nascevano le basi della cultura moderna tesa fra sviluppo tecnologico e ricerca di nuovi valori estetici e personali.

Dilettanti Geniali – Esprit Nouveau fino al 5 Gennaio.

Bologna 2019-11-09

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *