Menu

Dormendo sotto la pioggia

Ascoltavo un altro video del Dott. Ongaro in cui parla di riposo e recupero sia fisico che mentale.

Molti teorici della produttività ritengono che bisogna dormire poche ore per essere efficienti in realtà non c’è una regola precisa, ci sono persone che dormono cinque ore e sono più produttive di altre che ne dormono nove e viceversa.

Nel buon riposo sono coinvolti molti fattori che riguardano l’alimentazione, lo stile di vita lo stress etc.

Alcune persone ritengono utile ascoltare dei particolari suoni durante la notte e quindi non il classico silenzio assoluto.

Ho cercato quindi qualcosa da provare.

La daysperience n°344 di oggi?

Il rumore della pioggia.

Ho trovato questa simpatica App che si può anche scaricare che riproduce il suono della pioggia. Si chiama Rainymood.

Si possono anche dosare la quantità di tuoni, l’intensità della pioggia e inserire dei cinguettii di uccelli.

Questo nella versione gratuita mentre in quella premium si possono avere ulteriori scenari come la pioggia sulle onde dell’oceano oppure dall’interno di un caffè.

Non credo che l’App sia pensata per il sonno e ricercando probabilmente ne troverete altre con ulteriori mood ma credo che se si hanno problemi ad addormentarsi vale la pena provare, prima di ricorrere ad altre soluzioni.

Potreste anche utilizzare il rumore della pioggia per altri scopi, per esempio se dovete studiare e volete concentrarvi senza pensare che fuori c’è una bella giornata di sole che vi farebbe venir voglia di fare una passeggiata.

Per quanto complesso il nostro cervello funziona in modo semplice, possiamo sempre dirigerlo noi verso ciò che desideriamo con dei piccoli stratagemmi.

Buon sonno.

Bologna 2019-12-10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *