Menu

Famelici

The Girl with All the Gifts è un film del 2016 diretto da Colm McCarthy ed è tratto dall’omonimo romanzo di Mike Carey.

La daysperience n°474 di oggi?

La ragazza che sapeva troppo.

Il film, presente sulla piattaforma di Netflix è uno zombie-movie originale. Non c’è la diffusione del virus o la lotta di un eroina contro tutti come in Resident Evil per esempio.

In questo film tutto parte da una base militare in cui si studiano dei bambini nati da madri che avevano contratto il virus.

Il virus che trasforma le persone in zombie è un fungo che si aggrappa al cervello umano trasformando rapidamente le persone.

Il fungo si sta evolvendo e i corpi dei “famelici” diventano radici per lo sviluppo di un organismo vegetale.

I bambini nati hanno contratto il virus ma non hanno l’aspetto degli zombie, hanno infatti lo stesso aspetto e le stesse abilità umane hanno però anch’essi il fungo che li costringe a nutrirsi come i “famelici”.

Melanie, interpretata dalla giovane Sennia Nanua, è una di essi ed è dotata di una fervida curiosità e intelligenza, sarà lei a decidere il futuro dell’umanità e dei suoi simili.

Il film è molto ben strutturato e rappresenta un passo avanti del genere zombie-movie. Siamo abituati infatti a vedere gli zombie come esseri striscianti privi di facoltà intellettive.

In questo film gli zombie conservano alcuni tratti di personalità e gli ibridi, ovvero i bambini metà zombie e metà umani sono carichi di umanità e rappresentano quasi un’evoluzione del genere umano.

Il nuovo mondo che si presenterà alla fine fa davvero pensare se correlato alla pandemia che stiamo vivendo in questi giorni.

Napoli 2020-04-18

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *