Menu

Genio in 21 giorni

Qualche anno fa ho letto questo libro che si chiama appunto “Genio in 21 giorni”. Il libro offre una panoramica di tecniche di memorizzazione, lettura veloce e altre, utili allo studio. Queste tecniche aiutano l’apprendimento e la memorizzazione in diversi campi. Dallo studio tradizionale, per chi va a scuola o all’università, allo studio di nuove lingue o per chi lavora e deve aggiornarsi continuamente o preparare conferenze etc.

Sono tecniche che aiutano anche nella gestione del tempo e nell’evitare il fenomeno della procrastinazione. L’avevo letto e avevo fatto degli esercizi ma non mi ero impegnato per i giorni suggeriti dal libro.

Parlando con una ragazza che frequentava il mio corso di inglese mi ha detto che stava facendo questo corso a Bologna che si chiama appunto: “Genio in 21 giorni”. Mi ha anche raccontato che ci sono degli incontri gratuiti per conoscere il corso quindi questa sera, previo invito di un organizzatore mi sono deciso ad andarci. La sede è in Via Caduti di Cefalonia a Bologna.

La daysperience n°58 di oggi?

Il genio in 21 giorni.

Arrivato al corso sono stato accolto da una folla entusiasta, tra organizzatori e partecipanti. Alcuni già fequentano il corso altri come me erano lì per conoscerlo.

I primi 10 minuti circa sono dedicati alle testimonianze di chi ha frequentato il corso e di chi lo sta frequentando e i risultati che hanno ottenuto. Esami superati con successo, lauree e libri letti e capiti a velocità raddoppiate o triplicate.

Premetto che sono andato al corso con un certo scetticismo. Sono appassionato di tutti gli argomenti riguardanti la crescita personale e lo stesso esperimento che sto portando avanti delle daysperience credo possa essere un valido aiuto per la propria crescita.

Prima di andare al corso sono andato a leggermi qualche recensione ai corsi su internet. Mi sono imbattuto in recensioni che ne parlavano male, quasi di una setta. Ciò non mi ha impedito di andare a guardare con i miei occhi. E’ giusto informarsi tramite recensioni su internet o di amici e conoscenti però bisogna sempre andare a vedere con i propri occhi e farsi un’idea personale.

L’entusiasmo che si respira in queste serate è fuori dal comune.

Un’altra recensione su internet però mi ha aperto la mente. Quando per anni fai fatica a concentrarti e ad imparare e poi scopri e applichi delle tecniche che ti fanno cambiare prospettiva sullo studio, probabilmente lo vedi quasi come un miracolo.

In questa prima serata si è parlato dei blocchi che ognuno di noi può avere in forma diversa e che ostacolano l’apprendimento. I metodi sono vari e vengono cuciti ad hoc sulle persone grazie al lavoro.

Non posso dire che mi si sono sciolti tutti i dubbi in merito a questi corsi. Per esempio mi chiedo come mai i tutor che ormai avrebbero dovuto interiorizzare al massimo le tecniche non hanno magari loro stessi più lauree. Ma questa può essere anche dovuto a scelte personali.

Dal numero dei partecipanti al corso mi appare chiaro che il fenomeno sta crescendo e la sensazione percepita riguarda l’offerta di tecniche da utilizzare per raggiungere un buon voto piuttosto che un metodo di apprendimento.

Purtroppo queste dinamiche scolastiche stanno sconfinando anche nel mondo del lavoro. Fai il compitino fatto bene, la maestra ti mette un buon voto. Fai una bella presentazione il capo ti da la promozione o “il bacio sulla fronte”. Non hanno più valore il lavorare insieme per un progetto futuro, le idee o il rispetto dei colleghi. Porta a casa il risultato a breve termine e tutto andrà bene. Questo è quello che ci viene inculcato a scuola e questo è quello che riportiamo negli ambienti di lavoro. Se superi l’esame va bene, non importa i mezzi che hai usato, come hai organizzato il lavoro, il tempo e le energie che ci hai messo.

Non vi so dire se questo percorso iniziato questa prima sera per me continuerà. Ho bisogno di valutare diverse cose della mia vita.Il corso completo è un impegno serio e oneroso in termini economici e di tempo quindi se deve essere fatto bisogna crederci sul serio. Ma questo dovrebbe valere per ogni cosa che si fa nella vita. Se riuscissimo sempre, nel lavoro come nella vita a non fare le cose tanto per farle o per il piacere di qualcuno riusciremmo davvero a trovare una chiave di lettura importante per la nostra vita.

Bologna 2019-02-27

One thought on “Genio in 21 giorni”

  1. Jack ha detto:

    Facci sapere…pure io sono in forte dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *