Menu

Gotti

Conoscevo un pò la storia ma non avevo mai visto il film sulla vita di John Gotti. Il film del 2018 diretto da Kevin Connolly e interpretato da John Travolta non ha riscosso grande successo.

La daysperience n°122 di oggi?

Gotti-Il primo padrino

Sono abbastanza in accordo con la critica, in quanto questo film che si inserisce in un filone di film sulla mafia non ha molto di quelli che lo hanno preceduto. Di solito riesco in quasi tutti i film a trovare qualcosa di interessante ma in questo ci ho visto poco a parte una buona interpretazione di Travolta.

Il sottotitolo, in italiano è “il primo padrino” e quindi non si può non pensare al film di Coppola, The Godfather, uno dei più grandi capolavori del Cinema. Affrontando questo tema il film ha dovuto necessariamente confrontarsi con questo tipo di film, che sono rimasti nella storia e nell’immaginario collettivo come capolavori da vedere e rivedere senza mai stancarsi. Per me, che sono un appassionato del genere e un fan di attori come Al Pacino e Robert De Niro che hanno costruito la loro carriera anche grazie ad eccellenti interpretazioni in questo genere, vedere questo film è stato un pò una delusione.

Il sottotitolo in inglese è “in the shadow of my father” quindi nell’intenzione c’era la volontà di voler raccontare la storia del figlio di Gotti. In realtà il film non racconta in modo esauriente ne la storia del figlio , ne quella del padre. L’ascesa al potere di John Gotti nella famiglia Gambino è riassunta in modo approssimativo, come anche la posizione del figlio. Si è cercato di raccontare tutto ma senza dare davvero risonanza a nulla.

Gotti ha vissuto tra gli anni 50 e gli anni 2000 sarebbe stato anche interessante vedere le trasformazioni del mondo del crimine in questi anni, invece non si riesce nemmeno a dare una collocazione temporale precisa agli avvenimenti. Mi dispiace parlare male di un film, specialmente se interpretato da un attore con una grande carriera alle spalle, ma questo è stato un flop.

Bologna 2019-05-02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *