Menu

HCE

Vi ho già parlato del lavoro di Paolo Borzacchiello in occasione della recensione del libro La Parola magica e oggi ho voluto dedicare la daysperience del giorno ai video che il guru della pnl sta producendo in questi giorni per aiutare le aziende a superare la crisi dovuta alla pandemia.

La daysperience n°469 di oggi?

Obiettivi Obiettivi.

Il canale Youtube HCE International, dal nome della società fondata da Borzacchiello ci offre una panoramica su alcuni temi fondamentale dello studio e del lavoro dell’autore in parte presenti nel libro di cui vi ho parlato.

In particolare mi sono soffermato su alcuni video sul tema degli obiettivi. Sono cinque video da guardare in ordine della durata di circa 7 minuti.

I video sono mirati alle strategie aziendali ma il concetto fondamentale e le tecniche spiegate si possono sicuramente applicare a qualsiasi attività o obiettivo personale.

Nel primo video si parla di STATE, ovvero dell’ stato d’animo con cui dobbiamo affrontare la scrittura di un obiettivo.

Un punto di vista negativo genera sfiducia sul raggiungimento degli obiettivi mentre uno stato troppo entusiasta può generare la produzione di obiettivi irraggiungibili a cui seguiranno enormi delusioni.

L’ideale è trovare il giusto mix delle due parti e la giusta dose di ormoni a supportare tale stato. Le teorie di Borzacchiello si basano infatti sulle neuroscienze e quindi su dati scientifici piuttosto che su supposizioni completamente inventate.

A tal proposito ci viene in aiuto un altro video di HCE sul tema ormonale.

Oltre allo STATE nel primo video si parla anche di FRAME ovvero la forma linguistica attraverso la quale si descrive l’obiettivo.

Siamo persone propense a vedere un obiettivo in funzione dei guadagni che ci procurerà oppure in funzione delle cose che possiamo evitare attraverso il raggiungimento dell’obiettivo? Una leggera sfumatura che fa una grande differenza.

Ancora nel video si parla di CHECK. L’importanza del BI-PENSIERO. Per evitare di essere travolti dal pensiero eccessivamente positivo o negativo possiamo sviluppare due tipologie di scenari plausibili. Il migliore possibile a confronto con il peggiore possibile.

Dal confronto tra i due dovrà scaturire la più obiettiva via di mezzo.

Nel secondo video si affronta il tema delle WORDS, ovvero le parole che si scelgono per descrivere l’obiettivo.

Anche su questo tema un’altro video presente sul canale può essere utile.

Ad ogni modo Borzacchiello ci invita a utilizzare verbi di azione e avverbi di tempo per dare una spinta propulsiva alle azioni necessarie per il raggiungimento degli obiettivi, senza dimenticare di usare il presente come tempo verbale per dare credibilità e vicinanza temporale anche alle azioni future.

Troviamo in questo secondo video due ulteriori concetti importanti , i KPI e i VALUES.

I primi sono i criteri oggettivi e i parametri necessari alla misurazione della progressione nel raggiungimento di un obiettivo.

I values sono invece i valori di base della nostra persona o azienda e dobbiamo essere sempre attenti affinchè le nostre azioni siano coerenti agli stessi per essere sicuri di non avere piani progettuali fallimentari.

Nel terzo video si parla di CONTROL, quindi di controllo del lavoro precedentemente pianificato e di TRAINING.

Questo passaggio mi è piaciuto molto perchè Borzacchiello ci dice che per fare qualcosa che non si è mai fatto c’è bisogno di sviluppare delle abilità ed un pò questo lo spirito di questo blog.

Il talento non è una capacità innata ma piuttosto una capacità acquisita e multimodale, è la capacità di studiare, di allenarsi, ci parla di volontà e di orientamento.

Nel quarto video si parla di PEERS AND PARTNERSHIP.

E’ il momento di decidere con chi raggiungere i nostri obiettivi e con chi no. Un concetto presente anche nel libro La Parola Magica è proprio questo, una persona negativa ci influenza negativamente così come una persona incompetente non può supportarci nelle sfere delle nostre incompetenze.

L’ultimo video affronta il tema dello STEP AND DELEGATION. Delegare è un tema ormai noto in ambito di crescita personale e su cui, per esempio Tim Ferriss ha costruito il suo libro di maggior successo 4 ore alla settimana.

E’ il momento di decidere chi fa cosa, in quali modalità e tempistiche.

Infine è fondamentale l’EFFORT. La quantità di tempo, energia e risorse necessarie per compiere un’azione.

Questo tempo parla di programmazione ma anche di consapevolezza delle reali risorse e tempi necessari per portare a termine un’azione nel percorso che conduce a un obiettivo.

Ritengo che tra le principali cause di fallimento ci sia proprio quest’ultima nota.

Spesso le azioni sono stimate in modo troppo ottimistico o al contrario azioni che potrebbero richiedere poche risorse e tempi si dilatano nel tempo portando rallentamenti nocivi.

Studiando questi video si hanno già dei buoni strumenti per poter scrivere e pianificare i propri obiettivi che siano legati alle attività di una multinazionale così come alla singola persona nel breve o lungo periodo.

Napoli 2020-04-13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *