Menu

House of Cards

Spesso mi ritrovo a conversare tra amici o colleghi e mi ritrovo decisamente fuori dai giochi quando iniziano a parlare di serie televisive. Tra Netflix e la programmazione televisiva, le serie che stanno diventando “cult” non si riescono più a contare. Prima erano le soap poi le sit ora sono semplicemente serie, ce ne sono per tutti i gusti. Ho deciso di rimettermi in pari e quindi ho iniziato proprio da questa.

La daysperience n°93 di oggi?

Giochi di potere.

House of Cards è una serie televisiva statunitense diretta da David Fincher. Per chi non la conoscesse è ambientata a Washington D.C. Il protagonista è Frank Underwood, magistralmente interpretato da Kevin Spacey, un politico astuto e spietato. Dopo aver visto sottratta la possibilità di diventare Segretario di Stato del nuovo governo insediato, Frank inizierà una serie di giochi di potere, supportato dalla moglie Claire, egualmente subdola e manipolatrice e dal fidato Doug, per arrivare ai vertici del Governo.

Le vicissitudini di questa serie prodotta da Netflix sono ben note al grande pubblico in quanto arrivati alla 5 stagione la sesta è stata realizzata senza l’attore principale, Kevin Spacey licenziato dopo le accuse di molestia sessuale. Il caso di Kevin Specey è diventato virale proprio agli inizi di quest’anno. Avevo infatti sentito parlare della serie ma ho deciso di guardarla proprio dopo aver visto il video dell’Inspiegabile sul misterioso messaggio dell’attore dopo le accuse e la conseguente uscita dalla serie.

Non entro nel merito del caso, la giustizia deciderà su come sono andati i fatti e su eventuali pene da pagare, spesso però ci si trova a dover discutere sull’artista e sull’uomo. Io ritengo che Kevin Spacey sia un attore di grandi doti e in questa serie lo ha dimostrato senza ombra di dubbio, per quanto riguarda l’uomo il tempo ci saprà dare una risposta, la domanda che mi pongo è: Bisogna scindere la carriera dalla vita privata o è giusto che una influenzi l’altra?

“Ai posteri l’ardua sentenza”.

Bologna 2019-04-03

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *