Menu

Il buco

Film spagnolo del 2019 diretto da Galder Gaztelu-Urrutia. Il film, anche se in straming da poco su Netflix ha suscitato già molteplici opinioni soprattutto in merito all’interpretazione del finale.

La daysperience n°451 di oggi?

La fossa.

Goreng si offre volontario per per vivere un periodo in una prigione verticale struttura per piani (la fossa). L’approvvigionamento di cibo è centrale attraverso una piattaforma che scende nei diversi piani.

Dal primo piano la piattaforma è piena di ogni genere di cibo e si ferma a ogni piano per poco tempo per permettere agli abitanti del piano (una coppia di persone) di mangiare il cibo necessario per la giornata per poi passare al piano successivo.

La piattaforma contiene una quantità sufficiente di cibo per tutti ma i piani superiori tendono a mangiarne di più lasciando i piani inferiori senza cibo per mesi e costringendo gli abitanti dei piani inferiori ad atti di cannibalismo.

Il film è sicuramente una metafora molto cruda e volutamente macabra della società.

Pur essendoci le risorse per assicurare il benessere a tutti nel mondo alcune persone si appropriano di una quantità di ricchezza tale da comportare l’impoverimento di altre persone.

Ma le interpretazioni a questo film possono essere le più varie e il finale può essere un messaggio di speranza come l’opposto.

Napoli 2020-03-26

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *