Menu

Il monaco e la Ferrari

“Sono sicuro che in questo giorno noi siamo padroni del nostro destino, che il compito che ci è stato affidato non è superiore alle nostre capacità, che le sofferenze e le insidie che comporta non trascendono i nostri mezzi. Se avremo fede nella nostra causa e un’indomita volontà di vittoria , la vittoria non ci sarà negata.”

La citazione è di Winston Churchill ed è il testo dell’iscrizione che troneggia nello studio di Julian Mantle, brillante avvocato protagonista della storia raccontata da Robin S. Sharma nel suo libro “Il monaco che vendette la sua Ferrari”.

La daysperience n°754 di oggi?

Le sette virtu’.

Julian Mantle è un avvocato di grande fama, affronta ogni caso con estremo impegnoe vive una vita per il lavoro e il successo. Ha una villa, una Ferrari e una vita di agiatezza ma altrettanto vive un grande stress per il lavoro che lo assorbe e le serate a bere e divertirsi.

Negli ultimi tempi la lucidità con cui affrontava fiero le aule di tribunale sta perdendo di freschezza al pari del suo fisico che appare invecchiato e appesantito nonostante non sia così anziano.

Durante un’udienza Julian si accascia al suolo in preda ad un attacco di cuore. E’ l’evento che cambierà la sua vita per sempre.

Scampato alla morte, decide di abbandonare tutto, lavoro compreso per ritirarsi sull’ Himalaya presso i monaci di Sivana.

Qui apprenderà le sette virtù per la pace interiore. Tornato dal suo viaggio straordinariamente cambiato sia interiormente che fisicamente decide di condividere la sua conoscenza con l’assistente di un tempo ora diventato un avvocato di successo come lo era lui.

Robin Sharma vuole infonderci alcuni concetti ben noti nell’ambito della crescita personale attraverso il racconto della vita di un uomo che per raggiungere il successo aveva sacrificato tutto il resto ed ha avuto la possibilità di scoprire un senso profondo della vita solo dopo aver grattato il fondo del barile.

Probabilmente possiamo risvegliarci anche senza arrivare al limite, potremmo non essere così fortunati quanto Julian.

Bologna 2021-01-23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *