Menu

La filosofia della moda

In questo libro del filosofo Lars F.H. Svendsen si sviscera il concetto di moda su più livelli quale elemento imprescindibile della modernità.

La daysperience n°727 di oggi?

La moda.

Il termine ” moda” viene spesso utilizzato al di là del fenomeno relativo alle passerelle e ai trend nel campo dell’abbigliamento ma assume significati più larghi che vogliono spiegare fenomeni di costume in larga ascesa.

Svendsen attraverso un’ampia bibliografia sul tema cerca di analizzare il fenomeno moda, in particolare quello relativo al modo di vestirsi, su diversi fronti.

La moda può considerarsi un linguaggio? Una forma d’arte? Si fonda sul nuovo o sul rinnovamento? Tutti temi cari a diversi autori e al dibattito internazionale da quando l’abbigliamento è diventato non più una necessità ma una delle tante espressioni dell’identità e del senso di appartenenza a una comunità.

Lo stesso rifiuto dei dettami della moda appare come una scelta illusoria, poichè negando una moda se ne segue inevitabilmente o inconsapevolmente un’altra, magari più antica. Ce lo dice Simmel così come Miranda nel celebre monologo alla sua assistente nel film “Il diavolo veste Prada”.

Proprio oggi, quando la moda appare policentrica, dove tutti possono dettare le tendenze, che non vengono più dalle passerelle così come non vengono dalla strada e forse nemmeno più dai social, questo scritto assume un’importanza particolare.

Una lettura consigliatissima, non solo per gli appassionati.

That’s all.

Bologna 2020-12-27

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *