Menu

Mettiamoci una toppa

Una delle tendenze degli ultimi anni è il customizzare i prodotti. C’è chi continua a cercare l’ultimo pezzo di tendenza, nella moda come nel design e in altri ambiti ma sempre di più si parla di personalizzare, i prodotti come le esperienze. Per quanto riguarda la moda, sono tante le opzioni che ci si presentano, dal tie dye al distressed, dal cambiare i dettagli come aggiungere bottoni vintage alle decolorazioni più impensabile. Tutti vogliamo sentirci unici e per questo si tende a voler personalizzare anche quello che indossiamo.

La daysperience n°154 di oggi?

Applicare toppe agli abiti.

In inglese si chiamano patch o sticker, e la tendenza del patchwork è entrata in tutti gli ambiti non solo il fashion ma anche gli oggetti di arredo. In sostanza è l’unione di pezzi di stoffa o altro per creare nuovi oggetti. Il marchio Desigual per esempio ne ha fatto il proprio core business, come si dice in gergo tecnico.

Anche noi però nel nostro piccolo possiamo divertirci. Io ho comprato, a un prezzo contenuto, delle toppe su Amazon e oggi ho deciso di applicarle su un po di cose.

Sicuramente il denim è quello che si presta meglio per questa operazione, davvero semplice. Le toppe hanno una pellicola adesiva sul retro, è sufficiente posizionarle nel punto della giacca, del jeans o dove vogliamo e passarci il ferro da stiro caldo applicando un minimo di pressione. Bisogna solo stare attenti a non lasciare troppo il ferro per non danneggiare il tessuto intorno alla toppa.

Vi assicuro che è davvero semplice, se ci sono riuscito io che odio stirare e sono anche abbastanza incapace, può riuscirci chiunque.

Magari avete fatto un buco sul vostro capo preferito, oppure una macchia che non va proprio via, questa può essere la soluzione ideale. Potreste anche pensare di rinnovare un vecchio capo o dare più vita a un capo semplice come una t-shirt bianca o nera. Insomma questa è l’esperienza giusta per dare voce alla creatività e avere capi unici a prezzi bassi.

Non poteva mancare il numero 7 anche in questa daysperience.

Bologna 2019-06-03

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *