Menu

On to Pop

E’ una mostra a cura di Gaetano LaMantia allo spazio espositivo 212 di Via Galliera. Non conoscevo questo spazio e spensavo che la mostra fosse già finita ma per fortuna è stata prorogata e quindi ho avuto modo di vederla.

La daysperience n°143 di oggi?

Il prezzo dell’arte.

Circa 50 opere realizzate con tecniche diverse dai maestri della pop art che dagli anni cinquanta ad oggi hanno indagato, a loro modo, sui mutamenti della società dei consumi, rappresentando, talvolta, l’inadeguatezza dell’uomo di fronte al cambiamento repentino degli usi e dei costumi. Da spettatore a fruitore a bersaglio, l’uome è artefice e carnefice di se stesso al cinema, come in tv o tra le mura della propria abitazione stracolma di oggetti in cui si “identifica”.

Andy Warhol, Bansky, Keith Haring, Mr. Brainwash, Mr. Savethewall, Obey e Roy Lichtenstein , questi i nomi illustri presentati alla mostra. Un modo per stare a tu per tu con opere celebri di firme importanti.

Perchè il prezzo dell’arte?

Perchè tutto, o quasi ha un prezzo che sia monetario o non. Ho chiesto in galleria quanto costassero i quadri, siccome questa galleria come anche Ono Arte Contemporanea non sono solo spazi espositivi ma anche luoghi deputati alla vendita delle opere esposte. Volevo farmi un’idea dei costi, sicuramente su internet c’è del materiale ma volevo capire. Ci sono vari, prezzi dalle bombolette spray autografate di Mr.Brainwash che si aggirano intorno ai 350 euro fino ad arrivare alle opere di Banski o Wharol che possono arrivare anche a 48.000 euro.

Sicuramente sono investimenti che nel tempo rimangono e oggi sono più sicuri di avere i soldi in banca o investire in mercati in recessione. L’arte acquista sempre valore, però, credo anche che bisogna amare un’opera prima di investirci soldi e tempo.

Magari un giorno potrò fare una daysperience in cui racconto di aver comprato la mia prima opera d’arte … chi può dirlo cosa ci riserva il futuro.

Bologna 2019-05-23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *