Menu

Parigi a tutti i costi

E’ da un pò di tempo che guardo film su RayPlay e devo dire che stanno proponendo pellicole interessanti da vedere e che poi diventano le mie daysperience, come è successo per The Founder e The Company Man.

Il film che mi sono proposto di guardare oggi è anch’esso una commedia francese come Un tirchio perfetto di cui vi ho parlato di recente.

La daysperience n°210 di oggi?

Parigi a tutti i costi.

E’ un film del 2013 della regista italo-tunisina Reem Kherici. La commedia narra la storia di Maya, esuberante stilista di origini marocchine che trascorre la sua vita a Parigi tra feste e sfilate.

A causa di un problema con il suo visto Maya viene rimpatriata in Marocco dove dovrà scontrarsi con la vita del suo paese d’origine che ha rifiutato molti anni prima inseguendo il sogno di una vita nella moda francese.

Si tratta in modo leggero il problema della clandestinità, molto caldo in Europa e in Francia in particolare. Luoghi comuni e stereotipi di chi vive da anni in un altro paese e dimentica le sue origini.

Il film è sicuramente accattivante e rientra nei film sul mondo della moda di cui Il diavolo veste Prada è il capostipite e di sicuro il più interessante.

Questo film tratta però anche altri temi come la clandestinità e l’integrazione ma con un occhio sicuramente diverso da quello solito proprio nel tentativo di rompere determinati stereotipi in chiave ironica.

Riscoprire le proprie origini senza rinunciare al sogno di una vita diversa ma portando nel nuovo ciò che si ha di più bello del passato, questo è quello che si può apprendere da questo film.

Bologna 2019-07-29

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *