Menu

Pen is on the table

Oggi cercavo una daysperience da fare. Sono arrivato al mio Corso di Inglese del Martedì ed ero in leggero anticipo così ho preso uno dei libri in inglese messi a disposizione dalla scuola per gli studenti. Ho iniziato a leggere la prefazione del Ritratto di Dorian Grey. Pensavo fosse questa la daysperience di oggi.

Dopo una decina di minuti è iniziata la lezione e mi sono accorto di essere l’unico studente presente al corso.

La daysperience n•43 di oggi?

English full immersion

La scuola che frequento utilizza il Callan Method. Consiste in una sequenza di domande e risposte tra il docente e lo studente per quasi tutte le due ore di corso, le domande sono intervallate da brevi letture e dettati. In una sessione di gruppo hai il tempo di respirare prima della prossima domanda invece in quelle individuali è un botta e risposta. È un metodo valido soprattutto per chi vuole migliorare la pronuncia, perché ti spinge a parlare “as much as possible”. L’insegnante ti guida nelle risposte ripetendo con te la pronuncia corretta delle stesse. Gli insegnanti sono sempre madrelingua e di solito non parlano nemmeno l’italiano. Ho frequentato questo tipo di Corso anche a Londra alcuni anni fa. Non avevo mai provato la lezione singola e per cause di forza maggiore mi ci sono ritrovato. Inizialmente mi ha “spaventato” dover affrontare la lezione poi è andata liscia. L’insegnante è molto carina e simpatica quindi “no problem”. Anyway, credo di non aver mai conversato per quasi due ore consecutive in inglese.

“So” anche questa è fatta.

Bologna 2019-02-12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *