Menu

Ragazze interrotte

Un’altro film cult che non avevo mai visto. Una giovane Angelina Jolie e un’altrettanto giovane Winona Rayder nella pellicola di James Mangold.

Il film è ispirato ai diari della scrittrice Susanna Kaysen dal titolo Ragazza interrotta.

La daysperience n°378 di oggi?

Ragazze Interrotte.

Sono gli anni ’60 Susanna Kaysen ha da poco finito il liceo, apparentemente normale sembra non essere uscita dal suo personale dramma esistenziale. Senza apparenti obiettivi e con un pessimo rapporto con i genitori un giorno tenta il suicidio.

Condotta nell’istituto psichiatrico di Claymore si confronterà con le altre ospiti, ognuna segnata da un dramma e da un disturbo.

Susanna inizialmente non comprende le motivazioni della sua degenza ritenendosi diversa dalle altre ma con il passare del tempo inizierà a stringere forti legami di amicizia e ad accettare il suo diturbo di personalità borderline.

Il rapporto con una delle ragazze in particolare sarà la chiave per il suo ritorno alla normalità, Liza. La ragazza va e viene dalla struttura da ormai otto anni e pur essendo una personalità, apparentemente forte e sprezzante del pericolo si rivelerà in realtà fragile quanto le altre.

Un film coinvolgente con interpretazioni da Oscar (Angelina Jolie nella parte di Liza) ma anche la Ryder e un cast di tutto rispetto da Jared Leto a Whoopi Goldberg fino al talento precocemente scomparso di Brittany Murphy.

Le pazienti non appaiono così distanti dai loro genitori o dagli stessi medici che le tengono in cura e solo messe di fronte alle loro verità reagiscono rifugiandosi nel pericolo o nella salvezza.

Bologna 2020-01-13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *