Menu

Scaccomatto

Non ho mai giocato a Scacchi così ho deciso di leggere un pò le regole del gioco. Non sono semplici da memorizzare, ma non sono molte. Le regole le ho trovate sul sito Scacchi! 

La daysperience n°32 di oggi?

Provare a fare Scaccomatto.

Poi mi sono detto che il miglior modo per imparare è fare pratica, dopo un pò di teoria ovviamente. Quindi ho scaricato un app per giocare con persone da tutto il mondo. L’App è Chess. Ovviamente ho perso la maggior parte delle partite, però mi affascina questo gioco. Certo c’è bisogno di una grande concentrazione e capacità di prevedere le mosse dell’avversario. Roba da cervelloni. Quelli molto bravi a scacchi sono praticamente geni. L’importante è provare e cercare di conoscere cose nuove. Di certo gli scacchi, come altre attività che creano connessioni neuronali aiutano il cervello a ragionare e quindi a mantenerlo attivo e ben allenato. Le partite che ho vinto le ho vinte sul tempo. Ho chiamato questo post Scaccomatto perchè è la “mossa” vincente ma devono incastrarsi diverse cose per poterci arrivare. La vita è un pò una partita a scacchi, se si incastrano bene tutte le cose il nostro scaccomatto è la felicità, non sempre è questione di fortuna ma di fare le “mosse” giuste. La cosa bella è che non c’è una sola volta in cui si può provare, le partite sono tante e dagli errori si può imparare. Prima o poi, se continuiamo a crederci, riusciamo a fare Scaccomatto.

Bologna 2019-02-01

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *