Menu

Scrittura antica

Ho sempre amato la bella grafia e tutto il mondo della calligrafia, visto che anni fa avevo comprato il calamaio e l’inchiostro oggi ho voluto provare ad usarlo servendomi di alcuni tutorial.

La daysperience n°457 di oggi?

Penna e Calamaio.

Non ho utilizzato la penna d’uccello, me lo riservo per un’altra daysperience ma ho usato il pennino con la punta metallica e l’inchiostro che avevo comprato anni fa.

Appena immerso il pennino ho capito quanto sia difficile la procedura e ho chiesto subito a mia madre come si facesse quando a scuola utilizzavano questi metodi per scrivere. Basti pensare che negli anni ’50 a scuola si scriveva così.

Sicuramente un processo più lento che richiedeva una certa attenzione e precisione proprio nell’atto di scrivere ed era per questo che le calligrafie del passato erano molto più belle, complice anche una certa severità a scuola.

Oggi purtroppo, prima con la penna normale e poi con l’uso sempre maggiore dei pc, la grafia dei giovani è peggiorata e non si presta più attenzione al gesto estetico, è questo è un vero peccato.

Nonostante ciò un certo interesse è rimasto e si sta riscoprendo la bellezza di questi gesti che hanno perso la loro funzione di trasferimento di informazioni per rientrare in un campo più artistico.

Basti guardare il fenomeno di grande interesse del brush lettering che sta facendo moltiplicare i corsi di calligrafia e i video tutorial su youtube.

Ho iniziato questa esperienza prima scarabocchiando un pò per testare il pennino e poi ho utilizzato un video di Arte per te provando con la lettera A.

Nei video non si usa il calamaio però è ugualmente utile per capire le regole di base per la scrittura, anzi per la cosiddetta “bella scrittura”.

Dopo mi è stato suggerito un ulteriore video per scrivere le lettere in stile Copperplate, uno dei font più conosciuti.

I risultati non sono il massimo ma essendo la prima prova, può andare bene. Come in tutte le cose per diventare bravi ci vuole esercizio e pazienza.

Napoli 2020-04-01

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *