Menu

Silent Movie

Qualche giorno fa mi sono prenotato per venire a vedere questo film. Mi sembrava un’esperienza da fare. Non ho mai visto un film muto al cinema ma a parte questo mi sembrava molto interessante perchè a guidare il film c’era una orchestra dal vivo che ha musicato tutto le scene. Il film in questione è Silent Movie – l’ultima follia di Mel Brooks. Ovviamente il cinema è sempre il Teatro Cinema Galliera. Questo piccolo cinema di quartiere mi stupisce per le scelte dei suoi curatori, davvero particolari e fuori dal comune.

La daysperience n°90 di oggi?

Film e concerto in contemporanea.

Il regista Mel Spass (Mel Brooks) decaduto e alcolizzato, propone a un produttore di finanziare il suo film muto. Il produttore accetta a patto che Mel riesca a scrtturare nomi famosi. Attraverso rocamboleschi incontri con le star del cinema e grazie all’aiuto dei suoi due amici Mel riesce a scritturare Burt Reynolds, James Caan, Liza Minnelli, Ann Bancroft e Paul Newman. Una società interessata ad appropriarsi degli immobili della casa di produzione che deve produrre il film di Mel, farà di tutto per impedire l’uscita dello stesso.

Una simpaticissima commedia in cui l’unica parola udibile del film è pronunciata non a caso dal famoso mimo francese Marcel Marceau. Il film, del ’76, era anche un tentativo di riportare le persone al cinema e di farlo in un modo del tutto diverso, ovvero con un film muto. Nel film è insito un’ulteriore critica ovvero le operazioni delle grandi corporate americane che negli anni ’70 iniziarono ad inglobare le piccole società.

E’stato un buon successo di pubblico per questa iniziativa del Cinema Galliera, sicuramente non capita tutti i giorni di poter assistere a una proiezione e a un concerto contemporaneamente.
L’Orchestra Sursum Corda, diretta da Barbara Manfredini ha sonorizzato in modo magistrale l’intero film. Alla fine del film lo schermo si è sollevato e l’orchestra è venuta fuori tra scroscianti applausi del pubblico.

Un’esperienza che non potevo perdermi.

Bologna 2019-03-31

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *