Menu

Tarocco

Il libro da cui ho tratto ispirazione per questo esperimento delle daysperience si chiama Per Dieci Minuti di Chiara Gamberale. Ne parlerò in un post dedicato. Tra le esperienze che la protagonista affronta vi è la lettura dei tarocchi. Non farseli fare ma provare a farli. Così ho deciso di ordinare i Tarocchi Marsigliesi e oggi sobo arrivati.

La daysperience n•44 di oggi?

Leggere i Tarocchi.

L’uso di queste carte è molto diffuso sin dal MedioEvo non solo per predire il futuro ma anche come gioco di carte. Ho letto l’indice dei significati presenti nel libretto illustrativo allegato al mazzo e poi ho fatto qualche ricerca sul web. Ovviamente mi incuriosiva iniziare subito a chiedere qualcosa alle carte e vedere la risposta. Uno dei metodi che si utilizzano per rispondere a delle domande precise è la stesura a “velo” cioè con tre carte. Ogni volta che stendevo le tre carte andavo a leggere i significati. Le carte si dividono in Arcani Maggiori e Arcani Minori ed assumono significati diversi a seconda se a dirityo o a rovescio. In generale per quanto ho potuto capire, la carta a dritto ha un significato potente e positivo mentre quella al rovescio ha il significato opposto al negativo. Esistono comunque tutte le combinazioni di carte quindi per farla breve un significato negativo di una carta può essere depotenziato dalla carta che viene stesa successivamente. Insomma non è proprio una disciplina che si impara dall’oggi al domani, bisogna conoscere in profondità i significati delle carte e l’interpretazione delle combinazioni di carte. Inoltre bisogna tenere conto che l’interpretazione del cartomante è l’ingrediente fondante di tutto quindi è un mondo assai ampio. Io l’ho fatto come esperimento e perché l’argomento mi affascina ma non ritengo di poter continuare questa cosa anche perché mi è sorta una riflessione nel mentre. Se pure chiediamo alla cartonanzia di darci un opinione su cosa succedere se attueremo determinate scelte il nostro libero arbitrio ne sarà condizionato? Io preferisco scegliere in base alle mie sensazione e alle mie riflessioni. Credo che questo può essere uno strumento utile per conoscere noi stessi. Se interpretiamo le carte in un certo modo è forse perché inconsciamente abbiamo già la risposta ai nostri dubbi?

Bologna 2019-02-13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *