Menu

Zoo di carta

Qualche anno fa una make-up artist mi contattó per un progetto.

Mi chiese se ero in grado di fare gli origami. Conoscendo la mia propensione nel creare oggetti da materiali vari, pensava fossi in grado di farlo. Da allora nella mia mente un pensiero ricorrente di voler imparare. Quando ero bambino le mie barchette di carta affondavano rovinosamente nel lavandino stile Titanic e i miei aerei volavano basso praticamente raso terra. Giusto per farvi capire la mia capacità in queste cose. Oggi che sono a Napoli posso rilassarmi e ho voluto proprio non fare nulla tutto il giorno, a parte pranzi e cene con i parenti. In serata peró mi sono chiesto cosa potessi fare come daysperience del giorno. Siccome mi frulla sempre nella mente. Ci ho provato.

La daysperience n°60 di oggi?

Imparare a fare gli origami.

A dire il vero pensavo potesse essere molto più complicato. Ovviamente ci sono degli artisti in questa disciplina ed è considerata una vera e propria arte. Grazie ai tutorial su youtube ad ogni modo qualcosa si riesce a creare. Vi faccio vedere le mie creazioni in questi pochi minuti. Cliccando sul nome dell’animaletto troverete il tutorial di riferimento.

Quando si parla di origami è sicuramente il più noto, forse anche perché è uno dei primi che si impara a fare. La Gru.

Dopo il discreto successo con questa Gru Il secondo tutorial che mi ha incuriosito e quindi che ho provato a fare è stato quello dei coniglietti. Non male il risultato direi.

Il terzo che ho scelto è stato più complicato, il risultato non è proprio dei migliori ma mi sentivo ormai un artista e ci ho provato. Il pappagallo richiede sicuramente una maggiore attenzione e un foglio di carta preciso.

Vi parlavo di un foglio di carta preciso in quanto di solito si utilizzano fogli quadrati mentre io avevo fogli rettangolari che ho trasformato in quadrati tagluando una parte ad occhio. Io ho utiluzzato dei fogli di carta da riciclo ma esistono anche carte specifiche per creare gli origami. Ad ogni modo sono soddisfatto dei risultati e se avessi tempo costruirei il mio piccolo zoo di carta.

Napoli 2019-03-01

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *